Parigi e i riflessi della Senna
logo

Capodanno a Parigi

Viaggi capodanno a Parigi dal 29/12 al 02/01



La Senna di notte

 

La Senna è il fiume principale che bagna sia la città di Parigi, che parte della Francia nord-occidentale. Il fiume si trova nel cuore di Parigi e si estende per circa 776 km, viene arricchito dalle acque dei monti della Borgogna e da quelli di Saint Germain Source-Seine, che sfociano alla fine nel Canale della Manica. La sua profondità è ridotta e ciò ne consente una buona navigabilità per 120 Km per le grandi imbarcazioni, mentre le piccole imbarcazioni possono proseguire per il resto del percorso.

La Seine parisienne, come la chiamano i parigini, è la vera essenza di Parigi e ciò che la rappresenta a parte i suoi monumenti. La sua presenza consente di ricreare un contrasto quasi magico tra la staticità urbana della città e dei palazzi con il continuo movimento delle acque. Nelle sue acque si rispecchiano i colori e la vivacità della città, nei suoi riflessi hanno trovato l’ispirazione moltissimi pittori, poeti, scrittori e soprattutto i turisti non possono che restare affascinati ed attratti da questa meraviglia della natura. Oltre ai vantaggi di natura artistica, la Senna è stata fin dall’antichità una risorsa che ha permesso lo sviluppo del commercio e dei trasporti.

Ancora oggi resta una risorsa importantissima, poiché non molti sanno che ancora oggi la metà dell’acqua potabile utilizzata a Parigi proviene proprio dalla Senna.

Riva destra e riva sinistra

DipintoIl fiume attraversa il centro della città di Parigi, dall’angolo sud-est si sposta verso il settentrione,per poi dirigersi verso la parte sud-ovest del territorio. I parigini per comodità hanno denominato l’ubicazione del fiume in: riva destra e riva sinistra, ma poi quando bisogna indicare una zona più specifica si parla di arrondissement o di quartieri.

Se non si conosce bene la città, spesso può capitare di non orientarsi e di restare confusi dalla rive gauche e rive droite, nonostante si utilizzi anche una mappa, non è facile capire su quale lato del fiume ci si trovi.

Non temete di smarrirvi! C’è un modo per capire dove vi trovate e come orientarvi: i più esperti possono capire dove si trovano studiando il senso delle correnti, oppure più semplicemente vi basta sapere che la riva sinistra (la Gauche) è una zona conosciuta per il suo essere intellettuale e culturale, difatti vi appartengono aree come il Quartiere Latino, Montparnasse, la Sorbonne.

La riva destra (la Droit) si caratterizza per i palazzi della finanza, quelli della Borsa e per il Louvre.

I ponti

Complessivamente la Senna è attraversata da 32 ponti, tutti particolari e caratteristici. Il ponte più antico è il Pont Neuf, la cui costruzione risale al 1578 e fu fonte di ispirazione per innumerevoli artisti,poeti ma anche presente in molti film. Subito sotto il ponte troviamo una estremità usata dai battelli come un punto di ancoraggio, durante le stagioni più calde diventa un luogo magico in cui rilassarsi,si può prendere il sole lungo gli argini di pietra o fare un picnic sotto gli alberi di salici.

Il secondo ponte più conosciuto a Parigi è il Pont des Arts, diverso da tutti gli altri ponti perché è stato costruito in metallo ed è solamente pedonaleAnche qui l’atmosfera è rilassante, la gente può leggere un buon libro,passeggiare e andare in bicicletta; difatti per gli amanti dello sport è il luogo giusto per le sue banchine ampie che poi si fondono in strade lungo il fiume o in altri percorsi pedonali e piste ciclabili.

Curiosità

Battello sulla SennaNon si può non menzionare una particolarità degna di nota: la spiaggia. Anche a Parigi c’è la spiaggia lungo la Senna, le Paris Plages. Vengono portate migliaia di tonnellate di sabbia, insieme alle palme, sedie a sdraio e lettini, per poter ricreare una delle rarissime spiagge artificiali d’Europa.

Le rive delle Senna diventano in questo modo una vera e propria attrazione turistica. Merita di essere visitata per immergervi nello stile di vita di un vero parisienne. Non mancano le caffetterie, i ristoranti galleggianti, le discoteche ma ha il suo fascino anche acquistare un sandwich presso uno dei negozietti locali e gustarlo su una panchina mentre ammirate lo splendido panorama.

Parigi in battello

Vale davvero la pena concedervi una minicrociera sulla Senna. Navigando lungo il fiume potrete ammirare gli edifici storici più importanti che sorgono lungo le rive. Ci sono diverse compagnie che ripropongono i giri in battello,solitamente ci sono il giro in battello diurno che dura circa un’ora e la crociera serale che invece fa una sola partenza e comprende una cena tipicamente francese e intrattenimento musicale.

Per maggiori informazioni sui nostri viaggi a Parigi, cliccare QUI.

Mi chiamo Giuliana, per me viaggiare significa conoscere luoghi nuovi e misteriosi,amo scoprire odori,colori e sapori tradizionali

Leave a Reply

*

captcha *

[iframe_popup]

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.