Il Pantheon: un tuffo nella storia
logo

Capodanno a Parigi

Viaggi capodanno a Parigi dal 29/12 al 02/01



Facciata Pantheon

 

Poco distante dai Giardini di Lussemburgo, nel centro del quartiere latino, si innalza il celebre monumento del Pantheon di Parigi, che nonostante non sia così emblematico come la Tour Eiffel è certamente un’attrazione degna di nota che vi farà sperimentare un viaggio nella storia della Francia attraverso le personalità dei suoi eroi. Il termine “Pantheon” deriva dal greco e indica l’insieme delle divinità pagane dell’antica Grecia e, successivamente, dell’antica Roma.

Storia

Questo monumento venne costruito inizialmente nel 1756 per rimpiazzare la precedente chiesa di Santa Genoveffa, patrona della città, per ordine di Luigi XV il quale scelse l’architetto Soufflot per il compito. Sfortunatamente l’opera non venne conclusa dal suo ideatore che morì prima dell’effettivo completamento dell’ opera nel 1789, anno dello scoppio della Rivoluzione francese, ragion per cui la funzione del luogo divenne quella di mausoleo: tomba monumentale per grandi personalità di stato, coloro i quali hanno sacrificato le loro vite per la propria patria o che hanno compiuto opere grandi per la Francia.

InternoTuttavia nel 1821 la costruzione riprese la sua funzionalità religiosa originale ma non fu una decisione definitiva in quanto, durante il secolo, cambiò diverse volte finalità; solamente nel 1885, grazie alle solenni onoranze funebri di Victor Hugo, venne conclusivamente espresso l’uso del Pantheon come monumento sepolcrale laico per i martiri e i cittadini più illustri del paese.

Architettura

Questo imponente edificio è un primo esempio di Neoclassicismo, esso infatti possiede una pianta a croce greca e un colossale porticato con sei colonne corinzie. La costruzione è immensa, vanta una lunghezza di 110 metri,una larghezza di 84 metri e un altezza quasi uguale di precisamente 83 metri. Sotto l’ambiente primario si estende, in uguale ampiezza, la famosa cripta alla quale si accede attraverso l’abside.

La facciata del Pantheon è modellata su quella dell’omonimo monumento romano ma quello parigino è sormontato da una cupola che richiama a tratti quella della Cattedrale di S. Paul di Londra e al tempo stesso il Tempietto di S. Pietro in Montorio di Bramante.

“A egregie cose il forte animo accendono; l’urne de’ forti”

Sopra l’entrata, nel frontone triangolare, si legge “AUX GRANDS HOMMES LA PATRIE RECONNAISSANTE”, che anticipa la funzione profonda di tempio che conserva le tombe dei più grandi personaggi francesi: dagli scrittori ai politici, dagli scienziati ai martiri di guerra e tra i nomi più famosi ricordiamo Victor Hugo, Émile Zola, Alexandre Dumas, J. J. Rousseau, Louis Pasteur, Marie e Pierre Curie, Joseph-Louis Lagrange, Voltaire e Louis Braille.

La cripta è articolata sulle quattro braccia della pianta divise in diversi corridoi e l’atmosfera nell’ipogeo diventa improvvisamente silenziosa e solenne dovuta al luogo, ma anche al rispetto delle salme di questi grandi uomini che riescono a suscitare commozione e devozione anche a distanza di secoli.

Di notevole importanza sono gli affreschi di Puvis de Chavannes, situati poco prima di discendere alla cripta, che raffigurano passaggi della vita della santa patrona. All’interno del Pantheon si trova il rinomato Pendolo di Foucault, il meccanismo con il quale il fisico, nel 1851, dimostrò la rotazione terrestre installando un cavo di 67 metri collegato ad un peso sferico di 28 kilogrammi per osservare la sua oscillazione. Inoltre è possibile salire sulla cupola attraverso 425 gradini per ammirare il paesaggio mozzafiato sull’intera città che ripaga in modo completo la fatica della scalata.

Informazioni utili

PantheonIl Pantheon si trova nel cuore della capitale ed è perciò facilmente raggiungibile con ogni mezzo, utilizzando la metro, per esempio, prendendo la linea 10 scendendo alla fermata “Cardinal Lemoine”.

Il Pantheon sarà visitabile tutti giorni previsti dal viaggio organizzato dal Club Magellano tranne il giorno di Capodanno, durante i restanti il monumento sarà sempre aperto dalle 10.00 alle 18.00, considerando però che la biglietteria chiude 45min prima.

Il biglietto è gratis per chiunque sotto i 17 anni, 7€ per gli adulti, 4.5€ per i giovani compresi tra i 18 e i 25 anni.

In conclusione, dedicando poco più di un’ora a questo prezioso monumento, è possibile calarsi nella storia di una nazione e percepire in modo profondo la grandezza di coloro i quali, con le loro azioni e i loro pensieri, hanno segnato profondamente la Francia e non solo. Visitando il Pantheon si percepisce la bellezza e la grandiosità dell’essere umano che è sia capace di azioni terribili ma soprattutto è in grado di compiere grandi gesta.

Per maggiori informazioni sul nostro viaggio di Capodanno, cliccare QUI.

Sono Cecilia, una studentessa universitaria con la passione per viaggiare e la curiosità di conoscere luoghi nuovi, perchè non c'è modo migliore di spendere il tempo che dedicarlo a scoprire preziose e uniche mete. Ho avuto il piacere di visitare il Tokyo, Copenaghen, Londra, Dublino, Berlino, Praga, Parigi, Budapest e molte altre, perchè desidero fortemente riuscire a visitare il più possibile di questo straordinario e variegato mondo, anche perchè le persone non fanno i viaggi ma sono i viaggi che fanno le persone.

Leave a Reply

*

captcha *

[iframe_popup]

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.