Capodanno a Amsterdam, molto più che solo fuochi e tulipani
logo

Capodanno a Parigi

Viaggi capodanno a Parigi dal 29/12 al 02/01



Capodanno a Amsterdam-Fuochi d'artificio

 

A differenza di quello di Parigi, il capodanno a Amsterdam è meno romantico, ma più spumeggiante. I festeggiamenti iniziano già dal primo pomeriggio, a Museumplein, la piazza del Rijksmuseum, che si trasforma in una vera e propria discoteca a cielo aperto, in cui è possibile trovare intrattenimenti di ballo e musica fino alle prime luci dell’alba.

Capodanno a Amsterdam: le location migliori

Per chi non volesse assolutamente perdere i fuochi d’artificio, piazza Dam, in pieno centro, dove si svolge anche il tradizionale concerto, è la soluzione giusta. Se si cerca un angolo meno affollato, allora si consiglia Nieuwmarkt, nel cuore della comunità cinese, dove ci si può godere dei riflessi dei fuochi nei canali. Tra addobbi, luci e melodie natalizie che si propagano nell’aria, si può iniziare il nuovo anno con il piede giusto!

Per un capodanno a Amsterdam in pieno stile olandese, non ci si può perdere il celebre tuffo nel Mare del Nord! Se si vuole assistere a quella che è una vera e propria tradizione, bisogna raggiungere le spiagge di Scheveningen, dove ci si può tuffarsi dal pontile omonimo, lo Scheveningse. Per una notte di San Silvestro adrenalinica, coraggiosa e… ghiacciata. E chi avesse il coraggio di imitare gli olandesi, non resta che tuffarsi!

Capodanno a AmsterdamChi è invece in cerca di musica e discoteche, può optare per il Fortune, il Chemistry e il Boom Chicago, i migliori locali in città, che offrono una serie di party esclusivi, a cui è possibile prendere parte acquistando i biglietti on line. L’unico problema? Diventano sold out nel giro di qualche secondo, quindi è necessario monitorare la situazione, e appena si apre la call, prenderli. Per una serata sfavillante e elettrizzante. Anche il Mediahaven e l’Heineken Music Hall ospitano degli eventi unici, con i migliori dj-set del panorama locale ed europeo.

Insomma, lo Oudjaarsdag, come viene chiamato il lingua locale il capodanno a Amsterdam, sa davvero sorprendere, non resta che provarlo, almeno una volta, per vedere la città dei tulipani sotto un’ottica diversa, quella della notte di San Silvestro!

Giornalista, blogger e autrice con la passione per il cinema, la lettura e i viaggi. Pubblica articoli dal 2010, da quando ha iniziato a scrivere per giornali e blog italiani e americani, con cui continua a collaborare. Autrice di un libro per il sociale, sta per esordire come travel blogger con il suo primo ebook dedicato interamente a consigli, recensioni e confidenze sui viaggi.

Leave a Reply

*

captcha *

[iframe_popup]

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.